Realizzazione Pavimentazioni Esterne, Come Fare la Scelta Giusta?

realizzazione pavimentazioni esterne

La realizzazione delle pavimentazioni esterne è una scelta difficile. Bisogna considerare molti fattori, sia a livello atmosferico, che a livello di qualità del prodotto.

I pavimenti per cortili, in generale per esterni, devono essere resistenti al clima e all’usura, a grandi pesi, come ad esempio quello di un’automobile, a muffe e batteri, devono essere impermeabili, per resistere alle intemperie o all’acqua di una piscina se si trova in prossimità di essa, e resistenti alle macchie e allo sporco in generale.

Un tipo di pavimentazione molto utilizzata per cortili e viali d’ingresso è il pavimento con autobloccanti.

Inoltre bisogna pensare allo stile dell’ambiente, per esaltarlo e non renderlo inappropriato. Insomma, bisogna scegliere il tipo di materiale da acquistare attentamente, sia per quanto riguarda i pavimenti per esterni sia per la pavimentazione interna.

Ogni pavimento ha delle proprie caratteristiche e ognuno ha una destinazione d’uso più adatta.

Esaminiamoli alcuni insieme!

Realizzazione Pavimentazioni Esterne con il Gres Porcellanato

Questa ceramica è senza dubbio resistente, sia agli urti che ai graffi e alle intemperie. Inoltre non viene attaccata da muffe e batteri. La superficie del gres da esterni è ruvida, questo per garantire il massimo effetto antiscivolo. E’ molto versatile, infatti si adatta a tutto: giardini, terrazze, zone carrabili e spazi pubblici.

Cotto, l’Ideale dei Pavimenti per Balconi

Questo materiale è adatto ad ambienti rustici, ma risulta fragile e richiede continui interventi di manutenzione. Il cotto deve essere reso resistente al gelo e impermeabile. Ne consigliamo l’uso in ambienti sottoposti a poco stress, quindi per i pavimenti per balconi e terrazze.

Prima Linea effettua in generale le ristrutturazioni dei balconi.

Realizzazione Pavimentazione Esterna con il WPC

Essendo un materiale particolarmente resistente è consigliato ovunque, specialmente in ambienti di mare dove la salsedine tende a corrodere i materiali. Trattandosi di legno di bambù e plastica, non viene attaccato da muffe.

Il Legno come Pavimento per Esterni

Può essere utilizzato per pavimentazioni esterne. Ovviamente richiede trattamenti speciali per la manutenzione, che dovrà essere periodica e ravvicinata.

E’ un materiale molto delicato, perciò si consiglia di utilizzarlo per ambienti poco trafficati e non soggetti a forti carichi di peso e sollecitazioni.

Realizzazione Pavimentazioni Esterne con il Calcestruzzo

E’ un materiale piuttosto utilizzato, trattato con resine che danno protezione agli agenti atmosferici e alle muffe. Non presenta fughe, in quanto, essendo liquido, viene steso uniformemente. Viene richiesto in genere per balconi, camminamenti o terrazzi.

Questi sono alcuni dei materiali possibili da utilizzare per la realizzazione delle pavimentazioni esterne. Se siete interessati, volete informazioni maggiori o siete curiosi di conoscere gli altri materiali, non esitate a contattarci. Richiedete un preventivo senza impegno. Qualità e convenienza sono le nostre parole d’ordine!