Tipi di Vernice

Tipi di Vernice: Prima Distinzione, ad Acqua o a Olio

tipi di verniceQuali sono i tipi di vernice? Esistono in commercio molti tipi di vernici, ognuno perfetto per una esigenza in particolare, ma non per un’altra.

La vernice è composta da tre elementi principali:

  • il pigmento, che dà il colore;
  • il legante, che permette al colore di aderire alla superficie;
  • il medium, che consente l’applicazione della vernice.

La prima distinzione che bisogna fare quando si parla di vernice è distinguere quella ad acqua da quella ad olio. La vernice ad acqua è da preferire rispetto a quella ad olio, in quanto non inquinante e non tossica.

La vernice ad olio invece dura più tempo rispetto a quella ad acqua.

Vediamo ora nel dettaglio quali sono i tipi di vernici che è possibile acquistare e per cosa sono utili.

Tipi di Vernice, la Classifica

Ecco la classifica dei tipi di vernice possibili da comprare:

  • Vernice a Emulsione, ad acqua quindi ecologica e non inquinante, può essere satinatatipi di vernici
  • Vernice per il Legno, adatta dunque per superfici lignee. Se diluita con dell’acqua può diventare un solvente protettivo per il legno
  • Vernice Metallizzata, ideale se avete bisogno di un colore che risulti particolarmente lucido
  • Vernice al Lattice, dal colore bianco
  • Vernice da Stencil, perfetta per applicarvi sopra gli stencil, risulta particolarmente lucida
  • Vernice per Pareti Esterne, più corposa rispetto a quella per pareti interne, è la soluzione ideale se volete una protezione maggiore e un effetto pietra
  • Vernice Spray, perfetta per colorare rapidamente un mobile o un arredo, tuttavia non è particolarmente resistente nel medio-lungo periodo
  • Vernice Spirito, ideale per mobili antichi e di grande pregio
Vedi anche  Tipi di Legno

Fasi Preliminari prima della Verniciatura

Prima di verniciare una parete o un mobile occorre procedere con delle lavorazioni preliminari che mirino a ottenere un effetto ottimale della verniciatura.

Innanzitutto occorre pulire la parete: un muro sporco di grasso e polvere non permetterà alla vernice di aderire perfettamente. Bisogna dunque lavare la parete con un sapone per la casa e dell’acqua, asciugare con un panno morbido e attendere che la parete non sia più bagnata.

Molto spesso le pareti hanno dei buchi derivanti da chiodi e delle crepe. Occorre stuccare questi difetti e carteggiare bene tutto il muro, in modo da ottenere una superficie perfettamente liscia e omogenea.

Se avete intenzione di verniciare un mobile in legno con una vernice apposita per le superfici lignee, ricordatevi di carteggiare il legno con una carta vetrata e eliminare i difetti. Per un effetto ottimale, potete applicare in un secondo momento la cera d’api, perfetta per proteggere il legno.